Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accademia del Volo

Categoria: Comunicati Stampa Pubblicato: Giovedì, 27 Dicembre 2018 Scritto da Comitato FuoriPISTA Stampa Email

Lo scorso 6 dicembre Il Sindaco ha presentato, nel corso di una conferenza stampa, il progetto di istituire a Maccarese un corso di laurea ad indirizzo professionale , denominato per brevità Accademia di Volo, volto alla formazione di tecnici qualificati e certificati ad operare nel settore aeronautico/aerospaziale, in particolare della manutenzione .

A tale proposito, a conclusione della conferenza stampa, è stato siglato un protocollo di intesa tra Comune, nella persona del Sindaco, e università La Sapienza, prof Gaudenzi della facoltà di Ingegneria Aereonautica/Aerospaziale, che dà l 'avvio a questo progetto.

Il progetto è stato promosso da un gruppo di professionisti operanti nel nostro territorio, tra cui Andrea Guizzi che è anche intervenuto ad illustrarne motivazioni e obiettivi .

 

Tempi e fattibilità della realizzazione di questo interessantissimo progetto non sono ancora definiti e definibili, ma tutti i fautori dello stesso, presenti all'evento,  si sono detti determinati a portarlo a termine.

La sede individuata per questa Scuola sarebbe l'edificio in disuso  di proprietà della Maccarese spa, in via tre denari, accanto alla sede di  BioVersity  sul retro della stazione ferroviaria di Maccarese, sempre che i Benetton siano disponibili .

Segnalo la presenza, oltre i sopracitati nominativi, di Antonio Chialastri, Gaetano Intrieri, Paola Magionesi, Guidi, la presidente del Consiglio Comunale Vona, alcuni docenti della facoltà di ingegneria di cui non ricordo il nome

Il Comitato sostiene questa lodevole iniziativa che può essere considerata un'alternativa per uno sviluppo sostenibile, una volta tanto concepita fuori dalla logiche predatorie che questo territorio ha dovuto subire e in tanti vorrebbero ancora continuasse a sopportare.

Se realizzata, le sue ricadute economiche e culturali sul nostro territorio saranno . importanti, durature e foriere di sempre maggiore crescita, non basata sul cemento e la speculazione fondiaria.

Visite: 178

Add comment

Security code Refresh