Login

logotype

COMUNICATO STAMPA

 

Mafia Capitale e non solo

La Corte dei Conti indaga su “presunte illegittimità

sul Raddoppio dell’Aeroporto di Fiumicino”

 

Tra le pieghe della lunghissima Relazione della Corte dei Conti per il Lazio, del procuratore De Dominicis che ha inaugurato l’anno giudiziario pochi giorni fa, compare una notizia che avrebbe meritato ben altro spazio dell’articoletto apparso su La Repubblica-Roma, unica testata peraltro a riportare l’informazione.

Tra le principali istruttorie aperte nel corso del 2014 dalla Corte dei Conti per il Lazio troviamo infatti quello che per entità delle cifre in gioco è forse il caso più rilevante; si tratta, testualmente, del “Raddoppio aeroporto di Fiumicino un business da 20 miliardi: presunte illegittimità”.

Pubblicato in comunicati stampa

Pubblichiamo un comunicato del Comitato FuoriPista,

realta' da lungo tempo in prima linea contro il contestato progetto relativo al raddoppio dell'aeroporto “Leonardo Da Vinci” di Fiumicino, alle porte di Roma.

“Un anno fa, con un colpo di mano, ha preso corpo uno dei più grandi progetti speculativi di ordine finanziario, fondiario ed edilizio del nostro Paese. Il Progetto di Raddoppio dell'aeroporto di Fiumicino Leonardo da Vinci è, infatti, la seconda grande opera dopo la TAV e , come valore economico, è equivalente al doppio del Ponte sullo Stretto di Messina. Infatti, i due progetti “Fiumicino Sud” e “Fiumicino Nord” in termini di investimento valgono complessivamente 12,5 miliardi di euro pagate dai passeggeri + 5,5 miliardi di euro per la realizzazione delle infrastrutture di connessione all'aeroporto (strade, ferrovie, autostrade, ecc.) a carico della collettività.

 

DAL FORUM SALVIAMO IL PAESAGGIO

Pubblicato in Rassegna Stampa

Dopo aver aumentato la tassa  d'imbarco in favore di Aeroporti di Roma, il Ministro Passera in ‘Sintonia’ con il Governo, ora elargisce un nuovo regalo alla Società  concessionaria dell'aeroporto di Fiumicino "Leonardo da Vinci".
Con
 l’Atto di Indirizzo per la definizione del Piano Nazionale per lo sviluppo Aeroportuale, emanato da Passera il 30 gennaio scorso, viene cancellato definitivamente dal sistema Lazio l’aeroporto di Viterbo dove, secondo le indicazioni della Regione Lazio e degli studi di Enac, avrebbero dovuto essere trasferiti gran parte dei voli low cost di Ciampino. Di conseguenza, la Regione Lazio non avrà un aeroporto completamente dedicato ai voli low cost, e tutti i voli saranno dirottati su Fiumicino. Una scelta a dir poco opinabile, visto che sarebbe l'unico caso in Europa dove un aeroporto avente funzione di hub ospiti, in forma massiccia, i voli low cost

Pubblicato in comunicati stampa

Approfondimenti

Iscriviti alla Newsletter

2017  Comitato FuoriPista